‘a cantata de’ ‘e pasture

Quando:
2018-12-19T19:30:00+01:00
2018-12-19T19:45:00+01:00
Dove:
Teatro Karol TK
Via Salvador Allende
4, 80053 Castellammare di Stabia NA
Italia
Contatto:
Casa del Contemporaneo

Il poemetto di Raffaele Viviani a cantata d’ ‘e pasture è l’oggetto del laboratorio teatrale curato da Rosario Sparno, produzione Le Nuvole, nell’ambito di:

  • CANTIERI VIVIANI – FESTIVAL VIVIANI un progetto di Regione Campania dei Festival,
    a cura di Giulio Baffi

Cantieri Viviani – Premio Viviani è un progetto della Fondazione Campania dei Festival pensato per contribuire alla conoscenza ed alla diffusione dell’opera e della personalità di Raffaele Viviani costruendo possibilità d’incontro tra artisti e giovani intenzionati a riflettere ed a lavorare confrontandosi con il grande territorio poetico proposto da questo autore.

Il progetto ha messo in atto una serie di osservatori/cantieri sull’opera ed il territorio umano, poetico, culturale, teatrale e musicale del grande autore nato a Castellammare di Stabia il 10 gennaio del 1888 e morto a Napoli il 22 marzo del 1950.

Realizzato con la preziosa collaborazione della prof. Antonia Lezza e del prof. Pasquale Scialò e del coinvolgimento di numerosi attori, musicisti, artisti, operatori del settore, studiosi ed esperti dell’opera del grande autore ed attore stabiese, nonché di Istituzioni culturali, Istituti Universitari, Accademia B.B. A.A. di Napoli, scuole musicali, specifici master universitari attivi in questo settore, strutture didattiche e produttive della Regione Campania, in una entusiasmante somma di saperi, intuizioni, elaborazioni, invenzioni che hanno portato ad interessantissime e sorprendenti proposte e risultati artistici.

Menzione Speciale alla Fondazione Campania dei Festival  e l’augurio che questa straordinaria occasione d’incontro e confronto possa lasciare un segno profondo in nome di Raffaele Viviani._info su www.campaniadeifestival.it

La presentazione dell’esito finale del laboratorio sarà presentato al Teatro Karol di Castellammare di Stabia, con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti (prenotazioni a [email protected]), mercoledì 19 dicembre ore 19.30.