CAINO E ABELE

Quando:
20 febbraio [email protected]:30–21 febbraio [email protected]:00
2019-02-20T09:30:00+01:00
2019-02-21T15:00:00+01:00
Dove:
Teatro dei Piccoli, Napoli
Via A. Usodimare
80125 Napoli
Italia
Costo:
7,00
Contatto:
0812395653 (feriali 9:00/17:00)

dai 9 anni, scuole primaria (ultimi anni) e secondarie di I e II grado

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per il tempo libero mercoledì 20 febbraio 2019 ore 17
    per la scuola: mercoledì 20 febbraio 2019 ore 9.30 e giovedì 21 febbraio 2019 ore 9.30 e 15

*spettacolo abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE con I.D.18654 Ddv/CAINO E ABELE
 incontro pre – visione martedì 12 febbraio ore 16.30/20.30 + incontro post – visione giovedì 28 febbraio ore 16.30/20.30

In questa storia antica, semplice e crudele, ritroviamo qualcosa di oggi. La raccontiamo priva dei suoi aspetti religiosi, prendendo dalla Bibbia e dal Corano i passaggi fondamentali di un intreccio topico, per arrivare ad una narrazione simbolica e contemporanea. Lo facciamo con la danza hip hop, una danza di strada, una street dance che mescola stili differenti e gioca con il ritmo. Accostiamo a questa danza grezza molte parole, alcune domande, tantissime immagini. Rubiamo all’Art Brut, all’arte primitiva e aborigena, al graffitismo americano, europeo, sudamericano, alla Pop Art.

Questa storia racconta di un vincitore e di un perdente. Caino e Abele si vogliono bene, perché sono fratelli e, come tutti i fratelli, giocano, combattono e si aiutano. Poi, come nella vita di tutti, arriva il giorno di una prova, una sfida, forse un rito che segna il loro passaggio all’età adulta. Vince Abele, Caino perde. Caino perde e non riesce ad accettare la sconfitta perché chi perde è il debole, l’escluso. Caino ha paura, il suo cuore e la sua mente si confondono. E così, la prima cosa che Caino pensa è uccidere il fratello. E lo fa. Compie un’azione violenta e irrimediabile e si dispera per sempre.

Questa storia ci serve perché ci fa ricordare. Ci permette di parlare di questo nostro mondo che ancora continua a non saper perdere, che non vuole perdere mai. La sconfitta non è ammessa, la paura nemmeno. E lo devi imparare subito, fin da piccolo. La risposta deve essere sempre violenta. Perché? Non ci sono altre possibilità? Altre soluzioni?

uno spettacolo di compagnia RODISIO/TAK Theater Liechtenstein
di Manuela Capece e Davide Doro; con Alberto Galluzzi e Emanuele Segre; prodotto in collaborazione con Festival Resistere e Creare (Genova) /Fuori Luogo Auditorium Dialma Ruggiero (La Spezia); un ringraziamento a Balletto Civile e Trickster-p

teatro danza hip hop
50 minuti
*Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola per i quali è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione previa iscrizione sulla piattaforma S.O.F.I.A./MIUR. Gratuito per i docenti con prenotazione obbligatoria.


galleria fotografica

video

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 vai a young_lenuvole_18_19