Questa storia racconta di Bill, un bimbo vivace e fantasioso che nella sua cameretta ne combina di tutti i colori, così che la mamma quando perde la pazienza lo ammonisce: “Vedrai che un giorno o l’altro verrà a prenderti l’Uomo Nero!”. Figurarsi Bill!, che in verità è più incuriosito che spaventato, tanto che appena rimane solo ogni volta si trova a chiedersi: ”Ma come sarà quest’Uomo Nero?”. Ed ecco che un bel giorno – Toc-Toc! – qualcuno bussa alla sua porta… Attraverso quella porta n’entreranno di personaggi strambi e curiosi: Caterina l’amica terribile, il Topo Lino, il Procione Assaggiatore, l’Astronave Supersonica, Jack il Ragno Peloso, tutti pronti a coinvolgere grandi e piccini in un divertimento assicurato.

Le musiche, scelte con accurata attenzione, sottolineano momenti onirici e fantastici. I meravigliosi mondi di Burambò, fra meraviglia e stupore.
Così è per il bellissimo “Altrimenti arriva l’uomo nero!!!” È difficile raccontare cosa non rientrasse nello script della storia, densissima di significati. A cominciare dalla scelta del protagonista, Bill, un bimbo di cui si fantastica sin dall’inizio, delle sue capacità di volo, di correre e farne di tutte i colori, come i suoi compagni di stanza. Perché Bill è un bambino disabile. Ma di abilità ne possiede ben più, rispetto ai suoi amici. Fra poesia, incanto e tantissime risa di bambini e più grandi, il pubblico si pone a confronto con le proprie fisime, soprattutto riguardanti le paure. Quelle per le quali, invece, Bill mostra più curiosità che paura.

Maghi della creazione, non solo a misura di bambino, i loro spettacoli lasciano il segno, perché riescono a dire molte più cose, rispetto a quelle che i grandi hanno la pretesa di insegnare ai più piccoli. Ma soprattutto, senza alcuna ambizione, riescono ad offrire molti piccoli insegnamenti, che farebbero delle vite di tutti delle persone grandi.

teatro di figura – dai 3 anni – (durata 40 minuti)

di e con

Daria Paoletta, Raffaele Scarimboli

musiche

Coscia, Trovesi

produzione

Burambò

2 Date programmate