CALL modell3 volontar3 per shooting del nuovo progetto “B.E. – Butterfly Effect” di Angelo Musco

All’interno dell’intricata trama della vita, ogni azione, ogni incontro, porta con sé una serie di conseguenze, che si propagano verso l’esterno e plasmano il corso della nostra esistenza. È una profonda consapevolezza che le persone casuali che incontriamo, gli incontri fortuiti che capitano sul nostro cammino, possiedono il potere di trasformarci in modi che non potremmo mai anticipare. Ispirato alla bellezza poetica delle conseguenze e all’impatto profondo di questi incontri casuali, ho deciso di imbarcarmi in un nuovo progetto fotografico: un’esplorazione dell’Effetto Farfalla e delle sue manifestazioni nelle nostre vite.

L’Effetto Farfalla, un concetto radicato nella teoria del caos, descrive come piccoli cambiamenti nelle condizioni iniziali possano portare a risultati significativamente diversi in sistemi complessi. È un promemoria che una farfalla che batte le sue ali delicate in un angolo del mondo può, nel tempo, provocare un uragano in un altro. In questo progetto, intreccerò insieme migliaia di corpi umani, fondendoli in due opere d’arte che incarnano l’essenza dell’Effetto Farfalla. Ogni opera d’arte funge da testimonianza delle conseguenze di vasta portata delle nostre scelte e dell’intricato intreccio tra i nostri percorsi individuali e la trama collettiva dell’umanità.

Per partecipare www.angelomusco.com/model-registration

Dopo la selezione, saranno inviati aggiornamenti via email con tutti i dettagli logistici e concettuali.

BIO

Angelo Musco è nato a Napoli e si è trasferito a New York City nel 1997. Da quando è arrivato negli Stati Uniti, la sua pratica artistica si è concentrata sull’arte performativa, la fotografia e il video, spesso combinando questi media in un unico progetto organico. Le sue sessioni fotografiche sono ambiziose per scala e complessità e spesso si svolgono in spazi privati e pubblici, diventando performance a tutti gli effetti. Negli ultimi anni ha tenuto le sue sessioni fotografiche a Buenos Aires, Parigi, Berlino, Napoli, San Francisco, New York, Londra, Sydney, Pechino e Barcellona.

Ha ricevuto una borsa di studio dall’Università di Granada e il premio IDAA Image Digital Award del 2002. Il suo lavoro è stato presentato su Time Magazine, The New York Times, The Huffington Post, Art Tribune, New York Daily News, VICE, Chicago Tribune e tanti altri. Nel 2013, Robert Jason ha diretto il documentario “Conception”, che esplora il corpus di opere di Musco, la sua storia personale e le sue ispirazioni. È stato presentato in anteprima al Lincoln Centre – Walter Reade Theater di New York City.

Nel 2022, Musco ha debuttato come regista con il documentario “Land of Scars”, che esplora i quattro anni durante i quali l’artista si è dedicato alla realizzazione della sua opera più complessa e personale fino ad oggi, mettendo a nudo e condividendo i suoi strati emotivi così come celebra le ricche storie emotive di modelli e muse che hanno influenzato e lasciato il segno sull’artista.

Il suo lavoro è stato presentato in tutto il mondo, tra cui alla 53ª Biennale di Venezia, Maison Particuliere (Bruxelles), Galleria Nazionale dell’Umbria (Perugia, Italia), Museum of Non-Conformism Art (San Pietroburgo, Russia), IDAA Image Digital Art Awards (Melbourne, Australia), The Armory Show (NYC), Miami Basel, così come in fiere d’arte a Los Angeles, New York, Miami, Città del Messico, Parigi, Chicago, Toronto, Dallas e nei Hamptons, NY.

Nel 2014, Sylvia Fendi ha nominato Musco artista dell’anno e gli ha commissionato la creazione dell’iconica Fendi Baguette per la collezione speciale di borse d’Artista. Le sue sessioni fotografiche e le performance dal vivo sono state sponsorizzate e supportate da numerose istituzioni e aziende, tra cui Illy Café, Hyatt Hotel (Buenos Aires), Italian Cultural Institute (NYC e San Francisco), Swig Equities (NYC), Forum Factory (Berlino), Bemis Art Center (Nebraska), The Matilda Foundation e il Waldorf.