Cenere. Appunti da un lutto

In Sala Assoli martedì 23 aprile, alle ore 18, Mario Natangelo presenta in dialogo con Viola Ardone, il libro “Cenere. Appunti da un lutto” con prefazione di Erri De Luca ed edito dalla Rizzoli.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti e sarà possibile acquistare il libro (con firmacopie).

Quando una persona che hai amato molto sparisce e la mancanza ti toglie l’aria finisci per cercarla nei ricordi che ha lasciato dietro di sé” si potrebbe riassumere più o meno così, ma forse solo per difetto, Cenere, il nuovo libro di Mario Natangelo, un racconto illustrato dedicato al lutto per la madre.

Un libro sulla morte, sul dolore, certo, ma non solo. Cenere è un libro prima di tutto sulla vita e sull’amore, dove si piange molto e si ride tanto. La satira non fa sconti: Natangelo non rinuncia al sarcasmo e alla comicità, questa volta rivolti contro sé stesso, e col suo tratto riconoscibile e la battuta affilata, offre al lettore una faccia nuova, più intima e vulnerabile. In un tempo che assume un ritmo nuovo, quello irregolare delle ondate di dolore, avvicinando e allontanando il lettore dal giorno della morte di sua madre, Natangelo attinge a tutto il suo bagaglio satirico. E alla domanda “Si può far ridere parlando di uno dei dolori più grandi, inevitabili e naturali della vita?” la risposta diventa incredibilmente sì. Nel diario della sua sofferenza, in quello che Natangelo definisce una “speleologia del cuore”, “un carotaggio del dolore”, insieme alla sorella Anna, a “amato padre”, alle nipoti e ai personaggi che affollano la sua vita quotidiana, colleghi, direttori dalle sembianze caricaturali e donne bellissime ed eteree, c’è spazio per soffrire e divertirsi, in entrambi i casi senza paura di arrivare alle lacrime.

Mario Natangelo

Mario Natangelo è nato a Napoli nel dicembre del 1985. Giornalista professionista, esordisce come vignettista satirico nel 2007 con “l’Unità”. Disegna ogni giorno per “il Fatto Quotidiano” dal primo numero, nel settembre del 2009, e ha collaborato per diversi anni con “Linus” e “Smemoranda”. Considerato il vignettista satirico più caustico in circolazione, ha ricevuto due volte il Premio Internazionale di SatiraPolitica Forte dei Marmi. Attualmente vive a Roma. Dopo Ora dove sei?,Somewhere in Italy e Ghiaccio, il suo ultimo webcomic è Ultime dalla Terra. Un vignettista in Patagonia, pubblicato su www.natangelo.it