Chilometro-42
di Giovanni Bonacci
diretto e interpretato da Angela Ciaburri
musiche dal vivo Munendo

produzione Angela Ciaburri in collaborazione con Superficie

durata 55 minuti

Lo spettacolo narra le tappe fondamentali della vita di Kathrine Switzer, la prima donna che nel 1967 ha corso ufficialmente la maratona di Boston. Dalla prima infanzia alla pubertà, dal Liceo all’Università, Kathrine non è che il paradigma di una ragazza qualunque alla ricerca della propria identità. La vediamo affrontare i momenti cruciali della sua vita; le prime esperienze, la ricerca forsennata di modelli da seguire, la frustrazione nel non trovarli, la faticosa creazione di un proprio percorso, l’approdo nell’isola felice delle passioni. Sarà proprio la sua più grande passione, la corsa, a renderla involontaria eroina di quella perpetua battaglia tra maschile e femminile. 

Attraverso il personaggio di Kathrine, che ha segnato profondamente il mondo dello sport e il suo rapporto con la società civile, si affrontano temi ancora scottanti, quali l’inclusione, il riconoscimento e la parità dei diritti. La narrazione è accompagnata da un musicista dal vivo che, oltre a una vasta strumentazione “classica”, utilizza una loop station. Qui la musica si interseca e fa da contrappunto allo spettacolo, trasformandolo in un dialogo tra linguaggi diversi.

 

Dove