Concerto jazz con Makram Aboul Hosn in quintetto, presso il teatro Ghirelli di Salerno. Insieme a Makram (compositore e contrabasso) suonano i musicisti libanesi Khaled Yassine (percussioni e batteria) e Nidal Abou Samra (sassofono), inoltre i due musicisti di Amsterdam Giuseppe Doronzo (sassofono) e Michael Moore (sassofono). È prevista una solista per alcuni brani che in ottica di interscambio sarà reclutata fra gli artisti locali. “Transmigration” è il titolo dell’album che viene presentato. Un album che nasce con una storia singolare: Makram, vincitore di una borsa di studio dell’Arab Fund for Arts and Culture alla fine del 2019, aveva programmato la registrazione dell’album in Europa con una formazione internazionale. Ma nella primavera 2020 arriva il Covid-19, aggiungendosi al già estremo caos politico, sociale ed economico che affligge il Libano. Con grande tenacia e determinazione Aboul Hosn riscrive la musica e va in studio a Beirut per la registrazione il 7 agosto 2020, solo tre giorni dopo l’enorme esplosione nel porto della capitale libanese che ha fatto a pezzi il centro della città. “Transmigration” è un vibrante collage di temi swing, blues, africani e boppish, e rappresenta il trionfo dello spirito di fronte alle avversità. Musicalmente è impressionante per gli arrangiamenti raffinati che incorniciano un’esecuzione di prim’ordine da parte di tutta la band. Sicuramente Aboul Hosn è un musicista, compositore e leader di cui si sentirà parlare molto in futuro, indipendentemente da ciò che Beirut potrebbe lanciargli contro.

Anche il concerto avrà una propria produzione digitale sia per la promozione, che del backstage come dell’evento stesso. Sono previste interviste al musicista, sue dichiarazioni sulla situazione degli artisti in Libano, ecc. In caso di misure particolari di distanziamento il concerto potrebbe tenersi all’esterno della stazione marittima, in quel caso saranno necessari appositi schermi e adeguata strumentazione.   

Dove

teatro ghirelli