Una performance/istallazione sull’isolamento, che accosta l’esilio sul Mar Nero del poeta latino Ovidio all’attuale tema della pandemia, un lavoro su noi, sul nostro fallimento, come individui, sull’emergenza planetaria che abbiamo contribuito a creare, che ha costretto la popolazione mondiale a confrontarsi con la solitudine coatta e i problemi di una crescita e di uno sviluppo senza freni. L’opera, eseguita da tre performer, è articolata in prologo, sequenze sceniche iterate ed epilogo. L’azione scenica è sostenuta da immagini, video, musiche e rumori, registrati o eseguiti dal vivo.

COVIDIO

IL VERSO E L’ERRORE

di Luciano Saltarelli e Lino Fiorito

Performance/ Installazione

con

Angelo Curti, Lino Fiorito, Luciano Saltarelli e Lello Becchimanzi, Daghi Rondanini,

Gennaro Visciano e Fabiana Cappuccio, Flavia Chianese, Livia Ficara

e con la voce di Andrea Renzi

produzione

Teatri Uniti

Dove