“Germogli di futuro”
seminari, incontri e proiezioni per i 30 anni di Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) in Italia

Il 15 e 16 giugno 2024, in Sala Assoli, si terrà la rassegna Germogli di futuro organizzata dal GAS napoletano “Friarielli” in occasione del 30ennale dell’esperienza dei Gruppi d’Acquisto Solidali (GAS) in Italia. Sono previsti proiezioni e racconti con la
partecipazione degli autori, di produttori e di esperti delle tematiche trattate per creare un momento di scambio e di confronto con tutto il pubblico. L’iniziativa, intende promuovere una riflessione su radici, identità e futuro della nostra comunità attraverso temi come il diritto al cibo e la resistenza contadina come forma di cura del mondo e di noi stessi. Il cibo inteso non solo come nutrimento ma come mezzo per raccontare la lotta per coltivare e ritrovare la nostra Terra, puntando ad una sostenibilità sociale, economica e ambientale. Le nostre scelte sia di consumo che di attivismo e di relazione, contribuiscono a ridefinire il futuro del mondo.

PROGRAMMA

SABATO 15 GIUGNO
 15:00 Intervento introduttivo GAS FRIARIELLI NAPOLI
 15:15 FILM “The green lie” a seguire dibattito con Giulio Iocco e Libera Feola
 17:30 Intervallo caffè
 18:00 FILM “La Terra mi tiene”, 64′
a seguire incontro con l’autrice e la regista Sara Minisera

Domenica 16 GIUGNO
 10:30 Intervento di Solidalia
 10:45 FILM “Sembradoras de vida”, 74’
a seguire intervento di Daniela Conti, biologa esperta in genetica molecolare e di OGM
 12:45 Intervallo aperitivo
 13:00 FILM “The Land of our food“, 35′
 13:35 chiusura lavori

Ingresso 5€

In occasione del 30ennale dell’esperienza dei Gruppi d’Acquisto Solidali in Italia si è dato avvio al percorso “Effetto GAS” – Liberiamo il sogno! che prevede un confronto diretto fra i partecipanti e le partecipanti nell’ambito della Festa dell’Economia Solidale, SOLIDALIA, per discutere delle esperienze fatte e delle prospettive future.
I GAS sono gruppi di persone che provano, nella vita di ogni giorno, ad essere consumantori e consumatrici consapevoli nel fare la “spesa” e nelle scelte che fanno promuovendo un’economia relazionale. Questo significa mangiare, vestirsi, pulire la casa in modo più equo, sottraendosi alla legge di mercato in cui domanda e offerta si rincorrono nella determinazione dei prezzi.

Scarica la locandina della rassegna in pdf