“Il più misterioso e allusivo tra i racconti scritti da Kafka, ‘Giuseppina la cantante, ovvero il popolo dei topi’, diventa – attraverso la mediazione drammaturgica, traduttoria/traditoria, di Enzo Moscato, una piccola e kafkianamente ‘ METAMORFICA’ pièce teatrale, sospesa tra monologo e fors’anche polilogo, dal fascinoso timbro alchemico – linguistico- canoro”.

Liberamente ispirato a Kafka

di

Enzo Moscato

produzione

Casa del Contemporaneo

Condividi su:

Dove