Nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia 2020, una commedia catalana che racconta un’attualità ironicamente brutale.
“Mi dispiace, ma le cose funzionano così” con queste parole inizia IL PRESTITO, spettacolo nato nell’ambito del progetto Rua Catalana, che vede tre realtà napoletane, Casa del Contemporaneo, Nuovo Teatro Sanità e Mutamenti/Teatro Civico 14, collaborare con la Delegazione del Governo della Catalogna e l’Institut Ramon Llull nell’adattamento di altrettanti testi tradotti, dal catalano al napoletano, da Enrico Ianniello.
Ne “Il prestito”, un direttore di banca nega un prestito ad un cliente che in garanzia può dare solo la sua parola d’onore; allora il problema di un singolo uomo diventa il problema della congiuntura economica internazionale. Ma il punto è questo: è proprio sicuro che le cose funzionano così?

di

Jordi Galcerán – traduzione Enrico Ianniello

con

Luca Iervolino, Luciano Saltarelli

regia

Rosario Sparno

scena

Enrico de Capoa

costumi

Alessandra Gaudioso

disegno luci

Simone Picardi

produzione

Casa del Contemporaneo
progetto RUA CATALANA in collaborazione con Delegazione del Governo della Catalogna, Institut Ramon Llull

evento facebook

https://www.facebook.com/events/261703121590234/

Condividi su: