Un mercante, padre di tre figlie, si smarrisce nel bosco, di ritorno da uno sfortunato viaggio d’affari. Trova rifugio nel palazzo della Bestia, un essere orribile metà uomo e metà belva. Qui, durante il tentativo di rubare una rosa, viene sorpreso dalla Bestia, che lo minaccia di morte. L’unica possibilità di salvezza è che sia una delle sue figlie a morire al suo posto. La più bella delle tre accetta il sacrificio e si reca al palazzo. Ma andrà incontro ad un destino inatteso.

“La Bella e la Bestia” è una storia che parla con delicatezza al nostro cuore, anche per insegnarci a ricercare la bellezza delle cose e delle persone al di là delle apparenze, a capire che spesso essa si cela sotto sembianze che ci possono sembrare sgradevoli: solo imparando ad andare al di là delle apparenze e delle convenzioni potremo apprezzare la vera bellezza, una bellezza interiore e quindi più profonda.

Lo spettacolo ha conseguito la menzione speciale della giuria del Premio EOLO AWARDS 2006

Ha ottenuto inoltre il premio della critica in occasione del “Lugliobambino Festival 2006” di Campi Bisenzio (FI) con la seguente motivazione: “per averci fatto vedere, attraverso parole, movimenti e coreografia, quello che in scena non c’era ma che appariva grazie alla fantasia”.

per la scuola primaria – dai 6 anni
teatro d’attore, narrazione a due voci, drammaturgia del movimento (durata 50 minuti)

BEFANA & SCUOLA ingresso gratuito per gli alunni con abbonamento teatro scuola

Il baule volante / Accademia Perduta/Romagna Teatri

LA BELLA E LA BESTIA

di Roberto Anglisani e Liliana Letterese

regia Roberto Anglisani

con Liliana Letterese e Andrea Lugli

drammaturgia del movimento Caterina Tavolini

Dove

teatro ghirelli