Le tre verità di Cesira
di Manlio Santanelli
regia Antonello De Rosa
con Rino Di Martino
scene Tonino Di Ronza
costumi Giusi Giustino
disegno luci Salvatore Palladino
trucco Vincenzo Cucchiara

produzione T.T.R. Il Teatro di Tato Russo

durata 55 minuti

Cesira, venditrice di limonate dei quartieri spagnoli di Napoli, racconta a un supposto cameraman del telegiornale tre curiose verità sui suoi baffi. Tre diverse versioni per giustificare un paio di baffi su un “corpo di donna femminile”, tipico esempio della condizione esistenziale della donna del sottoproletariato napoletano, e non solo. “Le tre verità di Cesira” è composto da tre monologhi, tre racconti surreali di Manlio Santanelli, caratterizzati da una comicità che apre amari squarci sulla verità: quella sulla condizione esistenziale della protagonista, sulla condizione sociale e la verità dell’ambiguità del linguaggio e della comunicazione.

«Ho voluto una messinscena semplice, scarna, – spiega il regista Antonello De Rosa – tutta centrata sul corpo/attore, e un sapiente gioco di luce aiuta a creare uno spazio ideale dove possono prendere corpo le fantasie e il suo racconto, dove anche il reale e’ destinato a sfumare nel sogno e la verità nella finzione».

2 Date programmate

Dove