Maggio Appiso
rassegna di danza aerea e teatro-danza immersivo con spettacoli e workshop
a cura di Funa Performings Art
in collaborazione con Art Garage e Körper | Centro Nazionale di Produzione della Danza

Programma

20>26 maggio
Tabù – rituali sociali
workshop di sospensione aerea su corda e restituzione finale

Il laboratorio è immaginato come un momento di condivisione in cui convergere pratiche artistiche, fisiche, teatrali e umane per creare un processo mentale e corporeo collettivo aperto e arricchito da ponti di collaborazione e trasmissione.

Il laboratorio è aperto a danzatori, aerealisti, performer e a tutti coloro che vogliono sperimentare la dimensione aerea, il corpo sospeso e le sue infinite possibilità.

Si partirà da un primo approccio teorico e pratico dei vari dispositivi di sicurezza individuale, si impareranno salite, discese, salti, movimenti acrobatici e si danzerà tra aria e terra in armonia e dinamica, lavorando alla creazione e alla composizione coreografica collettiva.

L’obiettivo finale sarà la restituzione di una performance installativa e immersiva che andrà in scena  in tutti gli spazi di Sala Assoli. Il teatro sarà trasformato in un ambiente multisensoriale, in cui oggetti, suoni, luci e profumi si fonderanno armoniosamente e permetteranno allo spettatore di immergersi completamente nel mondo artistico che si sviluppa intorno a sé.

29>31 maggio
rosarosaerosae
performance itinerante immersiva
concept e coreografia Sara Lupoli
performer in via di definizione
assistente alla coreografia Maria Anzivino
scenografia video Livia Ficara e Alessandro Papa
sound design Valerio Middione e Matteo Vinti
light design e operatore video Livia Ficara
costumi Dario Biancullo
segretaria di produzione Caterina Giangrasso A.
produzione ArtGarage o-produzione Körper, Théâtre des Calanques
con il sostegno di Casa del Contemporaneo, Accademia delle Belle Arti di Napoli, Teatro Libero di Palermo, FABBRICA EUROPA, N+N Corsino, Teatro San Materno, FUNA
durata 60 minuti

Progetto Selezionato alla NidPlatform 2021 nella sezione Open Studios
Progetto Vincitore del Concorso PRESENTEFUTURO 2022 del Teatro Libero di Palermo

rosarosaerosae è un progetto multimediale a lungo termine che indaga il processo di costruzione dell’identità in rapporto alle diverse rappresentazioni del sé.

Una ricerca che va a esplorare le origini materiche, culturali e cinestetiche che contribuiscono a far emergere il senso di genere e il conflitto che ad esso si associa. Il rimando alla prima declinazione latina è funzionale a sottolineare l’esigenza di andare alla base di una grammatica emotiva incorporata, ma a volte estranea.

Coreografia, video-mapping, costume e scenografia fungono da ponti che collegano diversi aspetti della ricerca e che la convogliano in un variegato ambiente sensoriale.

Questo nuovo capitolo del progetto si arricchisce di una drammaturgia immersiva, al fine di coinvolgere il pubblico in un percorso performativo interattivo in cui il cinema funge da trait d’union tra diversi stati emotivi e vari linguaggi artistici. Proiezione, tessuto, suono, corpo, voce e danza creano un repertorio di ambienti solitari e sensibili in cui l’io può disperdersi, mettendo in evidenza la natura mutevole dell’essere umano.

Un paesaggio costellato di rimandi e citazioni: Giuliana Bruno, Alfred Hitchcock, David Lynch, Gaston Bachelard, Balthus, Madeleine de Scudéry, Wim Wenders, Ingmar Bergman, Lydia Simoneschi sono solo alcuni dei riferimenti che attraversano questo paesaggio creativo che emerge progressivamente. 

rosarosaerosae rappresenta un viaggio in cui il corpo funge da declinazione elementare necessaria a riconoscersi e a dare senso alla pluralità di personalità che ci abitano.

approfondisci su
https://www.funaperformingarts.com/