Salvatore Cosentino, magistrato – attore, si cimenta nel teatro-canzone di Giorgio Gaber adattandone liberamente i testi tra monologhi e “canzoni recitate”. In “Salvo Gaber” vengono riesumati brani non molto conosciuti, che proprio per questo sorprenderanno per la loro bellezza e la loro originalità. Il tutto tra monologhi e “canzoni recitate”, per far rivivere sul palcoscenico una figura che tanto ha da insegnare a chi ha capito che i sogni più belli si fanno da svegli.

con

Salvatore Cosentino

musiche

Giorgio Gaber

Condividi su:

Dove