La storia del mondo, che è la storia del principio ma è anche la storia che si ripete, all’infinito, uguale a se stessa, con gli stessi meccanismi, le stesse resistenze. Siamo nel momento di passaggio: l’incontro tra i Neanderthal e i Sapiens, due specie molto differenti. La prima pacifica, semplice quasi ingenua e la seconda aggressiva, armata e diffidente. I sei attori si dividono tra cambi fulminei, per raccontare le caratteristiche dei due gruppi in un susseguirsi esilarante di situazioni di vita quotidiana. Lo spettacolo risulta molto divertente grazie al registro parodistico scelto e ben agito. La messa in scena è impreziosita da un bellissimo lavoro sulle ombre che dona al racconto scenari selvaggi e allo stesso tempo poetici e consente una bella profondità allo sguardo dello spettatore. Il buio arriva sulle pareti di una caverna sulla quale passa, inciso, tutto il racconto e, in un attimo, immediata, arriva la consapevolezza che quella che abbiamo appena visto non sia solo una storia ma la nostra storia.

teatro d’attore, teatro d’ombra (durata 55 minuti)

per il secondo ciclo della scuola primaria, la secondaria di primo grado – dai 6 anni

Principio Attivo Teatro

SAPIENS

di Valentina Diana

regia Giuseppe Semeraro

con Dario Cadei, Silvia Lodi, Otto Marco Mercante, Cristina Mileti, Francesca Randazzo, Giuseppe Semeraro

bande sonore e musiche Leone Marco Bartolo

consulenza coreografica Barbara Toma

consulenza teatro d’ombre Silvio Gioia

disegno luci Davide Arsenio

costumi Cristina Mileti, Francesca Randazzo

scenografie Dario Cadei, Francesca Randazzo

video promo

 

2 Date programmate

Dove