Due esseri umani vivono separati nella propria solitudine, fatta di quotidianità e routine, di gesti che scandiscono il tempo con la loro ritmata e inesorabile regolarità. Si preparano alla vita e al desiderio di piacere e di piacersi, separati da un muro netto, sebbene immaginario. Un breve sentiero permette loro di avvicinarsi, di affrontare il desiderio di incontro e scambio, superando la timidezza e il senso di inadeguatezza. Solitarium è un inno alla naturalezza del momento e dello scambio, alla possibilità di avere paura e ritrarsi senza perdere la propria forza, alla relazione fatta di sguardi, piccoli dettagli, momenti in cui non accade nulla, eppure tutto cambia. Con questo spettacolo, che lavora sull’immagine, sulla danza e sul suono, si racconta la relazione umana nella sua semplicità e purezza, senza l’utilizzo di parole, senza certezze e senza promesse.

per il secondo ciclo della scuola primaria e secondaria di primo grado – dai 6 anni
teatro d’attore e danza (durata 50 minuti)

Teatrodistinto

SOLITARIUM

testo e regia Daniel Gol

con Sebastiano Bronzato/Adrien Borruat e Chloè Ressot 

video promo

2 Date programmate

Dove