Solo Goldberg Variations rappresenta il manifesto dell’arte coreografica di Virgilio Sieni, emblema delle sue ricerche sul corpo e sui linguaggi della danza e dell’arte, sempre protese a oltrepassare gli approdi formali e le codificazioni. In questo lavoro, la musica di Bach definisce una metrica e un’architettura immateriale in cui il danzatore si iscrive attuando un continuo ripensamento del corpo e accennando a un articolato percorso di figure prostrate, tratte dall’arte italiana dal ‘300 al ‘600. “Non vi è percorso nelle Variazioni Goldberg di Bach – afferma Virgilio Sieni. – Allo stesso tempo uso il termine variations per definire questo lavoro non fondato sull’improvvisazione, ma sul riconoscimento e il rinnovamento”.

di

Virgilio Sieni

con

Virgilio Sieni (danza), Andrea Rebaudengo (pianoforte)

musiche

J.S Bach, Variazioni Goldberg

produzione

Compagnia Virgilio Sieni, in collaborazione con Teatro Pubblico Campano

Dove