Questa è la storia di una famiglia. Moglie, marito, suo fratello. Una famiglia affogata nei rancori e nella ripetizione i cui rapporti interni sono fatti di odio ben piantato, profondo, di sopportazione, di violenza portata alla volontà dell’omicidio. In scena, tre personaggi non sono soltanto costretti a stare insieme dai legami di sangue. Lo fanno anche perché condividono lo stesso lavoro. Si sopportano ogni giorno e ogni notte, al lavoro e nelle pause, nella progettazione dei sogni e nella loro realizzazione. Sono teatranti: una compagnia di giro che li costringe a lavorare sotto le direttive di uno di loro, convinto che il teatro sia ancora il posto nel quale, a cercar bene, si possa trovare qualcosa di vero. Una famiglia.

atto unico di

Michele Santeramo

regia e spazio scenico

Roberto Bacci

con

Elisa Cuppini, Maurizio Donadoni, Francesco Puleo

costumi Elena Bianchini, oggetti di scena Daniela Giurlani, musiche Ares Tavolazzi, luci Orlando Bolognesi
Realizzazione costumi Laboratorio d’Arte del teatro della Pergola, assistente alla regia Silvia Tufano

produzione

Fondazione Teatro della Toscana

Dove