Una tempesta di parole, ma anche di immagini e suoni ci portano sull’isola incantata di Prospero, un’isola in cui è rappresentata la storia del mondo.

Parole che travolgono i protagonisti, gli attori e con loro gli spettatori.

L’isola incantata nata dalla fantasia di Shakespeare, l’isola fatta di spremute di more e fresche sorgenti d’acqua, sembra trovare nel Monte Faito – in particolare la zona denominata Re dei Faggi/Neviere – la sua dimensione reale, oltre che naturale. E su questa scena si muoveranno Massimiliano Foà, Luca Iervolino e Paola Zecca interpreti di una vicenda nella quale si identifica la storia del mondo, con i suoi giochi d’amore e potere in un infinito e circolare ripetersi.

“Chiami bestia o selvaggio chi non parla la tua lingua. Ma qual è il nome che dai a chi come te riduce in schiavitù?”

Un’esperienza insolita, completamente immersi nella natura, che sarà anticipata da una breve passeggiata accompagnati dalle guide specializzate del CAI che introdurranno gli ospiti alla conoscenza della flora tipica del paesaggio, per coglierne gli aspetti di valenza scientifica e soprattutto apprezzarne le suggestioni sensoriali.

Note di regia

L’approccio iniziale all’opera, e il conseguente lavoro di adattamento, – riferisce Rosario Sparno, che ha curato il progetto artistico e la regia – si è articolato intorno ad una semiologia nuova e comprensibile anche ai più piccoli ed ha portato all’ideazione di un luogo scenico che si allontanasse dallo spazio teatrale classico per porre lo spettatore al centro di un’istallazione di cui sentirsi protagonista.
Un connubio perfetto, sulle pendici del Monte Faito, è venuto a crearsi fra il contesto ospitante e la performance ospitata, arricchito ed esaltato dalle installazioni in fil di ferro e lamiera, create da Antonella Romano, e dalle soluzioni sceno-tecniche a impatto zero sull’ambiente, cui si aggiunge la scelta di inserire nello spettacolo le musiche eseguite dal vivo da Massimo Cordovani.

 

teatro d’attore, installazioni, musica dal vivo – (adulti e bambini, dai 6 anni)

liberamente ispirato a “La Tempesta” di William Shakespeare


progetto e regia
Rosario Sparno

con
Massimiliano Foà, Luca Iervolino, Paola Zecca

musica dal vivo
Massimo Cordovani

installazioni artistiche
Antonella Romano

assistente alla regia
Henrike Beran

produzione
Casa del Contemporaneo/Le Nuvole e Teatro di Napoli – Teatro Nazionale

Un evento ideato da Le Nuvole/Casa del Contemporaneo e realizzato d’intesa con Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli, Città di Vico Equense, Parco Regionale dei Monti Lattari e la collaborazione di EAV, Santuario San Michele Arcangelo al Monte Faito, Coop Sociale Il Sentiero Onlus, CAI e inserito in “La Campania è Teatro, Danza e Musica”, progetto promosso da ARTEC/ Sistema MED in collaborazione con Scabec e Fondazione Campania dei Festival.

INFO BIGLIETTERIA
biglietto unico € 7 – adulti e bambini dai 6 anni*
*gratuito per i bambini sotto i 6 anni che siederanno in braccio a un genitore

PRENOTAZIONE E PREACQUISTO OBBLIGATORI
08118247921 – whatsapp 3454679142
[email protected]

Sia l’accesso allo spazio spettacolo che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19,
si invita il pubblico a compilare il seguente modulo per il tracciamento

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=Fg2VnNLt_AE[/embedyt]


 
clicca qui COME ARRIVARE E GODERE AL MEGLIO L’ESPERIENZA



QUANDO
sabato 10 e domenica 11, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 luglio
ore 12.00 e 17.00
arrivo pubblico un’ora prima dell’inizio spettacoli –
prima dello spettacolo è prevista una passeggiata naturalistica di 30 minuti a piedi

Luogo di ritrovo e accoglienza: FAITO – Rifugio San Michele, Via Nuova Monte Faito

Appuntamento con il pubblico un’ora prima dell’inizio dello spettacolo:
spettacolo delle ore 12 > ore 11 appuntamento al Rifugio
spettacolo delle ore 17 > ore 16 appuntamento al Rifugio

Si raccomanda la massima puntualità. Si prega di organizzare il viaggio considerando il possibile traffico dei weekend estivi. 

COME ARRIVARE

  • con i mezzi pubblici: Circumvesuviana EAV NAPOLI-POMPEI-SORRENTO fino a Castellammare di Stabia – Funivia EAV del Monte Faito (tragitto in 8 minuti) BIGLIETTO GRATUITO FINO AI 12 ANNI PER I POSSESSORI DEL BIGLIETTO SPETTACOLO. All’arrivo in quota dal piazzale della Funivia al Rifugio saranno disponibili navette a pagamento che copriranno i circa 5 km di distanza (lo stesso per il ritorno) – 
  • con auto: Autostrada NA/SA, uscita Castellammare di Stabia proseguire per Vico Equense, dal centro di Vico prendere direzione Monte Faito (da Vico Equense al Rifugio, circa 1 ora di strada).


PER VIVERE AL MEGLIO L’ESPERIENZA:

  • per raggiungere il luogo dello spettacolo è prevista una passeggiata di circa 30 minuti, indossa abiti e scarpe comode. Il percorso non è adatto a trasporti su ruote (inclusi passeggini)
  • porta con te acqua, preferibilmente in borraccia, una crema solare e un copricapo per proteggerti dal sole, uno spray anti-zanzare e un indumento per coprirti in caso di improvvisi sbalzi termici.


SERVIZI AL RIFUGIO SAN MICHELE:

  • parcheggio
  • servizio bar
  • area Pic-Nic attrezzata (su prenotazione 351 1103550)
  • WC

Il sito non dispone di deposito bagagli.Si segnala inoltre una scarsa connessione della rete mobile. In caso di comunicazioni urgenti il giorno di attività, contattare via tel/whatsapp il 345 4679142


RISPETTIAMO LA NATURA!
È a cura dei partecipanti il rispetto dei luoghi che ci ospiteranno: proteggiamo e rispettiamo la natura avendo cura nel raccogliere e smaltire autonomamente i rifiuti.