Movimenti per la Fotografia è un progetto attivo dal 2012, da un’idea di Pino Miraglia, con l’intento di creare un centro di attività artistiche partendo dalla fotografia, con la possibilità di creare sinergie tra linguaggi diversi.
Una factory che produce e promuove la fotografia e l’immagine d’autore…

visualizza il programma di questa stagione

..leggi tutto

Uno spazio progettuale ampio che vuole coinvolgere non solo professionisti e appassionati di fotografia e di arti visive, ma anche studenti, giovani, turisti e cittadini; attraverso diverse attività che si svolgono durante tutto l’anno:

• mostre e progetti fotografici legati alla ricerca, al sociale, alla musica, ai beni culturali del territorio e al cinema;
• incontri, laboratori, seminari e workshop con professionisti del settore;
• rapporti con istituzioni territoriali, scambi culturali e artistici con gallerie e artisti nazionali e internazionali.

Nel 2018 Movimenti per la Fotografia, inizia la sua proficua collaborazione con Casa del Contemporaneo, da sempre attenta nell’affiancare la ricerca teatrale ad altri linguaggi artistici.

Il progetto “Il sabato della fotografia”, trova così la sua naturale ri-collocazione in Sala Assoli. Nato nel 2013, è strutturato in un ciclo di incontri gratuiti e workshop sul linguaggio fotografico e sulla cultura visiva. Le ultime due edizioni hanno visto come come protagonisti artisti e fotografi, impegnati nel sociale e nella foto d’autore come Matteo Basile’, Francesco Cito, Guido Pappada’ Cesare Accetta, Fabio Donato, Pino Miraglia, Tano D’amico, Aniello Barone, Massimo Cacciapuoti, Giulio Piscitelli, Marialba Russo, Marie Hald, Manuela Fugenzi, Diana Bagnoli, Anna Camerlingo, Irene Alison, Raffaela Mariniello, Stephanie Gengotti, Alessio Paduano. Durante gli incontri sono state affrontate tematiche come l’immigrazione, la guerra, l’identità femminile nella società contemporanea, ll teatro, l’arte e il dissenso, la creazione attraverso il linguaggio digitale, la giovane fotografia.

La sesta edizione de “Il Sabato della Fotografia” prevede incontri, presentazioni di libri e documentari legati alla fotografia; workshop per professionisti e appassionati del linguaggio visivo; laboratori per i più piccoli e corsi di orientamento e formazione per istituti professionali in collaborazione con “Le Nuvole”. Infine, il progetto si arricchisce con un nuovo percorso visivo; una serie di mostre e installazioni che renderanno la Sala Assoli uno spazio espositivo aperto a tutti.

Movimenti per la Fotografia collabora con realtà Istituzionali e del territorio come Villa Pignatelli, Museo di Capodimonte, Villa Floridiana, PAN – Palazzo delle Arti di Napoli, MAV – Museo Archeologico Virtuale, Città della Scienza, Spazio Comunale Piazza Forcella, Fondazione Pomigliano Jazz Festival, Spazio Nea.