Gioco-laboratorio sulle grandi migrazioni nel mondo animale

In una nuvola bianca, Gaia porta con sè un seme, Elio, che ha perso la sua terra.
I bambini, con l’aiuto del vento, inizieranno un viaggio e si tufferanno nel mare e danzeranno con i cavallucci marini… fino a scoprire, che questo piccolo seme può essere lanciato nell’aria e, con il vento e l’acqua, crescere dappertutto, per fare nascere la vita! Un divertente viaggio geografico, seguendo animali e specie vegetali che hanno trasformato le ‘barriere’ in punti di contatto tra spazi vitali. Piante, animali, essere umani, sono liberi di migrare in libertà, come sono liberi i nostri pensieri, le idee e i sogni.

 

 

 

 

Condividi su:

con

con Sandra Mouaikel – ideazione e allestimento Sandra Mouaikel e Mariangela D’Aquino collaborazione scientifica Gianluca Vitiello – spazio scenico Monica Forster

produzione

Le Nuvole/Casa del Contemporaneo