127 Oggetti

Ordina per

“Dialoghi degli dei”: un divertissement squisitamente letterario, in cui l’autore, attingendo dal patrimonio del mito, offre una rappresentazione originale, ironica, sorprendentemente quotidiana della cosmogonia classica.

Passata alla storia come martire del pensiero. Ipazia è una vita negata, poiché barbaramente trucidata ed è una storia negata.

Il testo di Mattia Torre racconta una storia al limite del paradosso in cui viene fuori l’idea malsana della società contemporanea: per farcela bisogna essere sprezzanti, violenti, addirittura disposti a uccidere.

Körper è uno spazio aperto alla ricerca artistica dei giovani autori che partono dal nostro territorio e da anni sono approdati sulla scena nazionale ed europea.

“Gli amanti di Verona” con Manuela Mandracchia, Fabio Cocifoglia, musiche dal vivo Gli Agricantus. Produzione Casa del Contemporaneo.

Second Hand – Di Seconda Mano, è una storica rassegna di danza contemporanea diretta da Gabriella Stazio, ha da sempre portato a Napoli idee innovative, originali e differenti, innescando

Al Campania Teatro Festival il debutto di “Dov’è la vittoria”, coproduzione Teatro di Napoli – Teatro Nazionale, Casa del contemporaneo.

Nel monologo vengono seguite le grandi vicende di quell’epoca attraverso storie minime di anonimi contadini dei quali vi sono tracce documentarie liberamente elaborate. E intorno a cui sono recuperati elementi di cultura contadina che vengono dalle ricerche sulle tradizioni popolari di Paolo Apolito con Annabella Rossi e Roberto De Simone, su musiche, canti, e feste dei contadini del Sud.

Una performance/istallazione sull’isolamento, che accosta l’esilio sul Mar Nero del poeta latino Ovidio all’attuale tema della pandemia, un lavoro su noi, sul nostro fallimento, come individui, sull’emergenza planetaria che abbiamo contribuito a creare.

Un concerto poetico di parole lucciole e tenerezze e incanti e quella capacità che hanno i poeti di stare nei silenzi intorno alle parole.

Festival dell’opera buffa napoletana a cura di Massimiliano Sacchi in Sala Assoli dal 1 al 3 novembre 2021.